L’ Anima

Dopo aver fantasticato su cos’è uno spirito guida, un angelo custode, devo per forza spiegarvi chi siamo noi!
I protagonisti di questa favola.

Noi non abbiamo un’anima, noi siamo anima!

Occupiamo dei corpi umani, ma non siamo il corpo.

Consideriamoci i proprietari del corpo così come lo siamo della nostra macchina una cosa.

L’anima può entrare in contatto con molti altri esseri, entità, spiriti, fantasmi basta rendersi conto che noi non esistiamo solo su questo mondo, ma contemporaneamente a tutte le dimensioni che appartengono al mondo! Esistono oltre a ciò che vediamo con gli occhi, delle dimensioni che vediamo con l’anima, queste non sono visibili dall’occhio umano perché appartengono ad un livello meno denso che sul piano fisico!

Quindi la nostra anima ha una sua massa inferiore e può muoversi ad una velocità molto superiore rispetto alle forme della III dimensione (la nostra) cioè lo spazio\temporale.

Per esempio la IV dimensione, il livello immediatamente superiore al nostro costituisce il “piano astrale” ed è dove esistono gli spiriti guida e gli angeli custodi>!

Perciò questi essere vibrando più velocemente non sono visibili dai nostri occhi poiché noi siamo nella III dimensione. Vi ricordate la trottola? Alla velocità massima sembra scomparire, la forza di gravità la fa rallentare rendendola di nuovo visibile. Tutta questa spiegazione per farvi quindi comprendere che non c’è nulla di straordinario o magico nel sognare eventi che verranno, o situazioni che appartengono alla vita precedente.

E’ la nostra vera natura che ogni tanto viene ricordata dal nostro cervello (organo tra l’altro che di umano ha ben poco visto che è lì che noi alloggiamo sino alla morte del nostro corpo) non esistono quindi le streghe, la magia e tutti quei soggetti da favola. Esistono invece anime che hanno più volontà di altre di attraversare quella barriera energetica che c’è tra un mondo e l’altro chiamateci poi come più vi piace.

Anche gli animali hanno un’anima

Ciao Timon, grazie per averci donato nove anni di felicità ed amore incondizionato

Sinora ho parlato, spiegandovi la situazione dell’anima una volta disincarnata, gli amici che ci accompagnano e quelli che ci sorvegliano durante il nostro cammino spirituale.

Ho voluto lasciare non a caso tra gli ultimi quegli amici che invece ci accompagnano sulla via terrena, sempre presenti, pronti a consolarci senza volere nulla in cambio se non un pò del nostro amore…

questi “grandi” sono loro gli Animali.

Ebbene si, i nostri cani, gatti, coloro che amiamo e che ci amano, che riempiono i nostri vuoti affettivi che tanto possono comunicarci ed insegnarci se soltanto la smettessimo di considerarci “SUPERIORI”

Superiori lo siamo solo in crudeltà, cattiveria programmata.

Quindi il nostro cane che abbiamo accanto ha un’ANIMA, guardatelo negli occhi, troverete l’amore di cui vi ho parlato, in completa adorazione del suo “padrone” ma padrone di che?

Cosa succede allora ai nostri fedeli amici quando si disincarnano? Dove vanno? Hanno una loro dimensione? Un paradiso degli animali?

Nel momento del decesso, del distacco, non siamo ancora anime ma un qualcosa a metà tra “vita e morte”, questa fase è chiamata IPERSPIRITO dove abbiniamo la coscienza materiale a quella tutta nuova del momento, ciò è un organismo omogeneo tra bene e male!

I nostri animali avendo avuto un cervello meno amplifikato non comprendono a pieno questo stato psichico che risulta annebbiato dalla privazione dei sensi organici, equivale così ad una semi incoscienza.

Non avendo peccato in alcun modo sulla terra, sono in grado di scegliere la loro strada Karmatica, così sarà la loro attrazione energetica al campo materiale della terra ad attirarli molto velocemente ad un’altra vita, con la differenza che avranno una crescita cerebrale maggiore! Non è raro che un cane possa reincarnarsi in un delfino-scimmia-uomo.

Guarderemo, forse, da stasera con più amore i nostri compagni di ventura?